sabato 5 aprile 2014

Sei numero sessanta




Così ti voglio ricordare: piena di vita, di rumori, di odori, di gente, di sorrisi, di vento, di freddo, di sole, di gelati le sere d'estate, di cinema all'aperto a Piazza del Teatro, del giro delle Chiese il giovedì Santo, dell'Isola Sonante della Perdonanza, del mercato in Piazza Duomo, della cioccolata calda al bar Eden, del libro introvabile cercato in biblioteca, della rivista acquistata all'edicola a capo Piazza, della vasca sotto i portici, del film al cinema Massimo, della corsa al circuito del Castello, del relax al Parco del Sole....
Così ti voglio ricordare, ma questa sera, perdonami, non ci riesco,
Sono 5 anni che te ne sei andata e mi manchi, ogni giorno, come fosse il primo!!!!!

2 commenti:

  1. Mia figlia ha fatto l'università a L'Aquila me la ricordo come tu l'hai descritta. Un abbraccio Antonella

    RispondiElimina
  2. Manca a tutti e non credo tornerà presto, ma noi l'aspettiamo sempre con fiducia essa non ci deluderà Zia

    RispondiElimina

Ricetta del buonumore

E' chiaro a tutti: io non faccio parte di quella fortunatissima schiera di persone che quando sono nervose si dimenticano di mangia...