sabato 29 novembre 2014

Il mio regalo di Natale (in anticipo!!)







     Chi mi conosce sa che a me è sempre piaciuto fare lavori manuali (tanto che alla fine ne ho fatto il mio mestiere) e da tempo ormai immemore  ho sempre acquistato ogni genere di rivista di lavori femminili in ogni lingua del mondo, perché non si sa mai da dove ti può venire l'idea giusta. Ai miei tempi (e sto sempre parlando del giurassico avanzato!!!)  la sola rete conosciuta era quella dei pescatori, quindi per avere notizie ci si arrangiava come meglio si poteva...a volte andavo in biblioteca dove c'era la possibilità di accedere a un computer che occupava un'intera stanza e quando si metteva in moto faceva un rumore che neanche la navetta spaziale a Cape Canaveral!!!!!! (e comunque diventava operativo dopo almeno mezz'ora!!!!), altre volte giravo voce ai miei amici che andavano in vacanza all'estero tanto che ormai prima di partire erano loro che mi chiamavano per chiedermi quale giornale dovevano riportarmi.....
     Ok sto divagando!!!!!
     Insomma, mai avrei pensato che un giorno uno dei miei lavori potesse finire tra le pagine di una delle mie riviste preferite, ma neanche nei sogni più belli....e invece è capitato!!!!!!!
      E' capitato proprio a me, capite???? A me che mentre stavo leggendo l'e-mail con cui mi fissavano un appuntamento nella loro redazione pensavo fosse uno scherzo...invece due mesi fa sono andata a Milano con alcuni miei lavori in valigia pensando: "Anche se non dovesse andare in porto, mi faccio un week end a Milano ché non ci sono mai stata!!"





     Così, in un lunedì di fine settembre, talmente caldo da sembrare agosto, è successo che alle ragazze della redazione sono piaciuti i miei lavori e se ne sono tenuti un po'.
     Il primo lo hanno pubblicato nel numero di dicembre: copertina da culla eseguita con l'uncinetto in un punto simil tridimensionale. 
     Ve la presento:





leggere il mio nome sulla didascalia, poi, è stata una vera emozione...



Insomma, un vero regalo di Natale in anticipo!!!!! Sono molto soddisfatta, lo ammetto...e non è finita qui perché mi hanno dedicato anche un "box"


Io che di questa rivista ho il numero zero ora ne faccio parte....vi prego, lasciatemi godere questo momento!!!





     Grazie a tutti i componenti della redazione delle "Idee di Susanna" per aver realizzato uno dei miei sogni, grazie di vero cuore!!!
     Nei prossimi mesi ci troverete altri miei lavori..... e se vi capitasse di eseguirne qualcuno mi piacerebbe che pubblicaste qui le vostre foto!!!!!
     Buon divertimento!!!!!

giovedì 27 novembre 2014

Santa Claus is coming to town




     C'è un periodo durante l'anno che ci permette di fare cose fuori dagli schemi, di quelle che in altri giorni teniamo in disparte con la scusa del tempo che non abbiamo!!!!!
     Già, sto parlando delle festività natalizie.
     In questi giorni i bambini di ieri cercano di ritrovare i sapori, i colori e i profumi dei Natale passati per poterli trasmettere alle nuove generazioni e i bambini di oggi, dal loro canto, cercano di trovare la speciale magia che leggono nei libri di favole.
     Per la felicità di  tutti l'associazione culturale "La Bottega delle Api Operose", di cui io faccio parte, metterà in scena la prima edizione di "Santi Noel" un vero e proprio villaggio di Babbo Natale a Santi di Preturo,a due passi da L'Aquila, in mezzo a boschi e montagne.
     Un folletto guida vi farà entrare nelle baite degli aiutanti di Babbo Natale dove ascolterete antichi racconti, filastrocche,canti e magari vi capiterà anche di  giocare insieme proprio con Babbo Natale. Nell'emporio del villaggio, poi, una tazza di cioccolata calda e un dolcetto scalderanno i vostri ricordi.
     Il villaggio aprirà i battenti sabato 6 dicembre 2014 dalle ore 15:30 e sarà aperto tutti i fine settimana del mese.
        Regalatevi un pomeriggio speciale da riporre nei vostri ricordi più cari.
        Sereno Natale a tutti voi!


        
     





venerdì 21 novembre 2014

Calde idee (Cappello a due colori con la tecnica dei ferri accorciati)






Se siete alla ricerca di un'idea originale da sferruzzare che vi tenga impegnate un paio di ore il sabato pomeriggio, giusto il tempo per rilassarvi un po' con il vostro passatempo preferito, vi propongo il cappello due colori con la tecnica dei ferri accorciati.
E' una tecnica tanto facile quanto d'effetto e di divertimento assicurato. 
Tutto quello di cui avete bisogno è:
- 100 gr di lana, 50 gr per ogni colore, io ho usato il filato Shaffauser 100% lana;
- un paio di ferri n. 5 
- un ago da lana a punta arrotondata;
- due ore del vostro tempo tempo.
Il punto utilizzato è il legaccio e si lavora a dritto sia nel giro di andata che in quello di ritorno.

Avviare 40 maglie e proseguire come segue:
1° ferro: con il primo colore lavorare tutte le maglie a dr
2° ferro: con il primo colore lavorare tutte le maglie a dr
3° ferro: con il secondo colore lavorare 38 maglie a dr e voltare (per non far formare i buchi prima di voltare, dopo aver lavorato la 38° maglia portare il filo davanti il lavoro, passare, senza lavorarla, la maglia seguente al ferro sinistro, voltare, riportare il filo dietro il lavoro e ripassare la maglia non lavorata al ferro destro)
4° ferro: lavorare a dr 38 maglie;
5° ferro: con il primo colore lavorare 36 maglie a dr, voltare
6° ferro con il primo colore lavorare 36 maglie a dr
7° ferro, con il secondo colore lavorare 34 maglie a dr, voltare
8° ferro: con il secondo colore lavorare 34 maglie a dr
9° ferro: con il primo colore lavorare 32 maglie a dr, voltare;
10° ferro: con il primo colore lavorare 32 maglie a dr
11° ferro: con il secondo colore lavorare 30 maglie a dr, voltare
12° ferro: con il secondo colore lavorare 30 maglie a dr;
13° ferro: con il primo colore lavorare 32 maglie a dr, voltare (per non far formare i buchi prima di voltare passare l'ultima maglia sul ferro destro, prendere il filo del giro precedente con il ferro sinistro, ripassare la maglia sul ferro sinistro e lavorarle insieme a dr)
14° ferro: con il primo colore lavorare 32 maglie a dr;
15° ferro: con il secondo colore lavorare 34 maglie a dr, voltare
16° ferro: con il secondo colore 34 maglie a dr;
17° ferro: con il primo colore lavorare 36 maglie a dr, voltare
18° ferro: con il primo colore lavorare 36 maglie a dr;
19° ferro: con il secondo colore lavorare 38 maglie a dr, voltare;
20° ferro: con il secondo colore lavorare 38 maglie a dr;
21° ferro: con il primo colore lavorare 40 maglie a dr;
22° ferro: con il primo colore lavorare 40 maglie a dr.
Il primo spicchio è finito; farne altri tre allo stesso modo rincominciando dal 3° ferro.
Eseguiti i quattro spicchi chiudere tutte le maglie e cucire il cappello.
A piacere rifinire i bordi con un giro di punto indietro all'uncinetto


Io ho provato anche con il cashmere (100%) ma ho aggiunto 8 maglie perché il filato era più sottile


Che dire: buon divertimento e, se avete piacere, postatemi le foto... :)


lunedì 17 novembre 2014

Cose da fare (tutorial scaldamani)





Questa mattina mi sono svegliata con l'intento di trovare un pensiero positivo che mi accompagnasse per l'intera giornata e mi sono sorpresa a pensare alla lista del "cosa cosa regalare a chi per Natale"; giusto un pensiero, senza pretese, per rendere visibile il mio affetto per le persone a me care, e cosa c'è di meglio di un oggetto realizzato artigianalmente, di quelli che ti scaldano il cuore perché pensato punto per punto......
Tra mille cose ho pensato di iniziare con un paio di scaldamani, di quelli che ti permettono di afferrare il volante della macchina in inverno a -12° senza lasciarci attaccata la pelle, o da utilizzare mentre si traffica con il computer senza che la mano diventi un pezzo di ghiaccio. Un lavoro semplice da fare, ma pratico e originale.


Tutto quello di cui avete bisogno è:
- 70 gr di lana (io ho usato il filato Pecunia di Aquilana 100% lana);
- un uncinetto n. 5
- un po' di pratica con il lavoro all'uncinetto
- 120 minuti del vostro tempo!
Tutti pronti? Bene!!
Avviare 25 catenelle e chiudere in cerchio con una maglia bassissima.
Lavorare un punto basso (puntate l'uncinetto nel punto sottostante, gettare il filo, estrarlo dal punto - si hanno due maglie sull'uncinetto - gettare il filo e chiudere le due maglie insieme), su ognuna delle catenelle di avvio; al termine del giro annodare un filo di un  colore contrastante che segni il punto di avvio e continuare a lavorare un tondo sempre con un punto basso ogni punto sottostante.
A 8 cm di altezza dal giro di avvio (pari a 10 giri) e in corrispondenza del punto di avvio (per il posto del pollice), eseguire 5 catenelle, saltare 4 punti del giro precedente e al quinto punto lavorare un punto basso e continuare in tondo a punti bassi, sulle catenelle lavorare 5 punti bassi.
A 15 cm. di altezza dal giro di avvio, per il polso, in corrispondenza del punto di avvio, lavorare un giro di mezza maglia alta (gettare il filo sull'uncinetto, puntare l'uncinetto nel punto sottostante, gettare il filo ed estrarlo dal punto - si hanno tre maglie sull'uncinetto - gettare il filo e chiudere le tre maglie insieme).
Per il polso a punto coste lavorare come segue:
costa dritta: con una mezza maglia alta: passare l'uncinetto attraverso la maglia sottostante da davanti a dietro
costa rovescia: con una mezza maglia alta: passare con l'uncinetto attraverso la maglia sottostante da dietro a davanti
Lavorare in tondo le righe seguenti facendo sempre la costa dritta su quella dritta del giro precedente e la costa rovescia su quella rovescia del giro precedente.
A 20 cm. di altezza dal giro di avvio lavorare un giro di punto gambero e chiudere il lavoro.
Per il pollice, lavorare in tondo due giri di punto basso riprendendo 9 punti e chiudere il lavoro.
Eseguire il secondo scaldamani allo stesso modo. 
Vi mostro ancora il risultato finale


Per farli da uomo basta aumentare le maglie di avvio e lasciare 6 o 7 maglie per lo spazio del pollice distanziate da 5 o 6 catenelle.
Che dire: buon divertimento!!!!!
E, mi raccomando, fatemi vedere come vi sono venuti :)





Crema di limoncello

Questa volta sono portatrice sana. Non è farina del mio sacco, mi limito solamente a raccontare. Il fautore di questa delizia è lui... ...