lunedì 5 gennaio 2015

L'ultima delle romantiche




...Lo so, sono l'ultima delle romantiche, ma non posso farci niente...mi piace così!!
 Sono millenni che gironzolo per i cieli la notte del 5 gennaio, sono scampata alle guerre, alle pestilenze, alle cattiverie della gente.
Ho assistito a mille cambiamenti: alcuni inutili, altri intelligenti.
Ho ricevuto letterine di ogni tipo: scritte, disegnate, digitate o soltanto pensate.


Ho letto storie di sogni e di desideri, di lavoro, di fatica e di gioia.
Ho visto piangere e sorridere.
Ho sentito urlare e sussurrare.


Ho raccolto tutte queste cose nel mio sacco, le ho mescolate ben bene, le ho addolcite con miele e nocciole, le ho profumate di arance, mele e cannella e, questa notte, le metterò nelle calze di tutti quelli che non mollano; che non si lasciano trascinare dai cattivi pensieri; che riescono a trovare un momento di gioia nelle piccole cose quotidiane; che trovano il tempo di godere dei sorrisi dei bambini e dei racconti degli anziani; che hanno il coraggio di rallentare per osservare meglio il mondo che gli gira intorno.
Non importa che abbiate i caminetti, anche appesa nel vostro cuore troverò la vostra calza e la riempirò di amore.
Buona Epifania a tutti!!!!!






Mugcake. Sognando Amsterdam

Pomeriggio intenso di lavoro di un inizio settimana tutto da programmare. Parole, immagini, progetti, schemi...e all'improv...