martedì 15 luglio 2014

CambiaMenti





Che cosa prova un surfista mentre taglia l'onda con la sua tavola??? 
Io non lo so, non sono mai salita su una tavola; forse una volta mi è capitato di prendere un'onda mentre nuotavo, non mi ero accorta che si stava alzando e quando mi ha travolto mi è mancato il fiato...è stato solo un momento, ma è sembrato lunghissimo.....
E' così che mi sento in questi giorni: senza respiro!
Dopo 20 mesi dall'apertura del mio laboratorio, mi ritrovo a dover prendere una decisione....sono arrivata  in un bivio e devo scegliere tra il cuore e la ragione e so che devo seguire la ragione...ma il cuore mi chiede tempo e, in questo momento, il tempo è proprio la cosa che ho di  meno!!!!!
Da qualche parte ho letto che i cambiamenti sono "piccole morti" e la cosa che dovrebbe esserci di conforto è che quando si rinasce si è più forti....e allora proviamola questa cosa!!!!!


Il piano "A" è fallito e Ovindoli non è stata la mia scelta più felice e, seppure con grande dolore, avanti con il piano "B"!!!!!
Dal 21 luglio al 21 agosto "I campi di mais" si trasferiranno a Pescasseroli nei locali del Museo Sipari.
Per il momento è un temporary-lab, ma bollono in pentola altre novità che vi svelerò un po' alla volta, giusto il tempo di pianificarle!!!!

"Go the distance - people will come"!!! 
Cheers!

Nessun commento:

Posta un commento

Le mie storie di fili

In quanti modi si possono scrivere le storie? Con la penna certo, con la tastiera di un computer, con il pennello dipingendole, io le...