mercoledì 31 ottobre 2012

I campi di mais

 
 
 
 
 
 
 
 
...da dove incomincio?
 
                                                                     Da qui!

 Questo caminetto è il motivo per cui mi sono letteralmente innamorata di questo locale... e poi il pavimento di cotto e le volte "a botte" con le pietre e poi Ovindoli che è un paese bellissimo.
Sabato scorso, 27 ottobre, ho inaugurato il mio sogno...sotto il diluvio universale, ma io l'ho interpretato come buon auspicio!!!!!


E tanto per rimanere sul sicuro ho attaccato al muro due coccinelle.....


...e una cornucopia non si sa mai!!!!!
 
Finalmente "I campi di mais" non  sono più virtuali, ma hanno una collocazione ben precisa : Corso Umberto I, n. 12 - Ovindoli.
Oltre che un laboratorio di maglieria e sartoria, vorrei  diventasse anche un "salotto" dove potersi riunire per sferruzzare, uncinettare, ciaccolare, leggere libri, sfogliare riviste, scambiarsi pareri, sorseggiare tisane.....io ho sempre sognato un posto così: una specie di rifugio dove andare per staccare dalle corse quotidiane, anche solo per dire ciao e per assicurarsi che tutto sia al posto giusto...è per questo che ho riservato la stanza "destressizzata"
 


Ok è ancora vuota, ma presto ci sarà una poltrona, un bel tavolo con delle panche, una libreria, un angolo "cottura" e tutti gli attrezzi del mestiere, incluso un telaio che metterò subito all'opera.
Vi ho incuriosito?...No, non vi faccio vedere cosa ho messo alle altre stanze, altrimenti rovino tutta la sorpresa!!!
Allora!!!! Cosa state aspettando?

2 commenti:

Mugcake. Sognando Amsterdam

Pomeriggio intenso di lavoro di un inizio settimana tutto da programmare. Parole, immagini, progetti, schemi...e all'improv...