giovedì 21 gennaio 2016

Chi ben comincia..... (primo tutorial dell'anno!)









“…La felicità è un percorso, non una destinazione” (Madre Teresa di Calcutta)



Sembrano trascorsi appena pochi giorni da quando stavamo parlando delle tradizioni e dolci natalizi, invece, in un balzo, eccoci arrivati a Gennaio; il mese che prende il nome dal dio romano Giano, rappresentato con due facce rivolte in direzioni opposte: l’una guarda all’indietro, verso l’anno trascorso, l’altra in avanti, verso quello che inizia.


Dell’anno appena passato cerchiamo di conservare i bei ricordi, all’anno che ci sta aprendo le porte cerchiamo di portare attenzione per le piccole cose, quelle che ci fanno sorridere e star bene; non carichiamolo di responsabilità, ma aiutiamolo a rendere le nostre giornate migliori.


Concediamoci il lusso di rallentare ogni tanto e, se volete, potremmo farlo insieme.
 Come non inaugurare il nuovo anno intrecciando un filo? Se avete un uncinetto n.5, 100 grammi di lana e 3 ore di tempo, potremmo, per esempio, realizzare un paio di calzettoni.





Incominciamo dalla gamba: con l’uncinetto avviare 40 catenelle e chiudere in cerchio, 3 catenelle e 1 punto alto ogni catenella di avvio, chiudere con una maglia bassissima alla seconda catenella d’inizio. Dal secondo giro, lavorando sempre in tondo, lavorare una maglia alta prendendo il punto sottostante da dietro verso davanti, e la successiva prendendolo da davanti verso dietro (punto coste all’uncinetto).

Dopo aver lavorato per circa 10 cm, continuare a lavorare in tondo a mezza maglia alta, diminuendo nel corso del primo giro 5 maglie. Arrivati all’altezza desiderata, per il tallone, lavorare 18 maglie a mezza maglia alta, 1 catenella, girare lavorare 16 mezze maglie alte e così via (ogni giro diminuire 2 maglie) quando si hanno 3 punti rimanenti aumentare di nuovo le maglie ogni giro fino a tornare alle 18 maglie iniziali.

Senza rompere il filo, piegare a metà i due triangoli e cucirli ai lati a punti nascosti, a questo punto con l’uncinetto riprendere la lavorazione in tondo a mezze maglie alte includendo anche quelle del tallone. Quando siete arrivati alla lunghezza del vostro piede, diminuire ogni giro 1 maglia ogni 3 lavorate, quando ne rimarranno 5 chiudetele tutte insieme facendo passare il filo con un ago a tutti i punti.



Fate l’altra calza allo stesso modo (questa è una calza da donna, se la volete fare da uomo è necessario avviare più catenelle per la gamba e considerarne di più per il tallone).




Un caldo buon anno di vero cuore a tutti voi.


Nessun commento:

Posta un commento

Lavanda mon amour

Esistono degli odori che inconsciamente ci riportano indietro nel tempo, ci fanno immaginare un vissuto non vissuto se non nei ra...